A metà anni ''90 nei comuni di Marsaglia, Castellino, Lesegno e Ceva, venivano organizzate gare in MTB a carattere agonistico su percorsi a volte anche molto impegnativi
Erano gli albori del boom della bici da fuori strada, che cominciava ad attirare giovani e meno giovani a tale disciplina.
Proprio a Lesegno si deve riconoscere di aver organizzato il primo giro in MTB su un percorso adatto a tutti:
bambini con genitori, giovani e meno giovani che iniziavano a pedalare.
La formula era imperniata in modo da occupare la mattinata al giro in bici con percorsi differenziati in funzione delle capacità dei partecipanti.
Seguiva il pranzo durante il quale venivano estratti premi messi in palio dagli organizzatori e da sponsor locali
Essendo piaciuta questa formula, anche altri gruppi si formarono per organizzare anch'essi, nel loro Comune, manifestazioni sulla stessa falsariga.

Ogni manifestazione era indipendente una dall'altra, ma tutte avevano in comune lo spirito di far apprezzare il paese, i sentieri il panorama ed i prodotti tipici locali.
Fu allora che qualcuno cominciò sentire l’esigenza di un coordinamento fra le varie manifestazioni e quindi di cercare un “motto” e/o “nome” che potesse rappresentare tutto il territorio coinvolto.
Vista la zona in cui avvenivano le manifestazioni, si decise di dare un nome a questo “Circuito” denominandolo: “MOUNTAIN BIKE nelle Valli Mongia, Cevetta e LANGA CEBANA” per la prima volta si raggrupparono tutte le date delle varie manifestazioni in un'unica locandina e grazie ai fondi della Provincia e della Comunità montana, è stato possibile mettere in palio una Mtb più altri premi.

Grazie a questi premi le varie manifestazione hanno avuto un buon riscontro di partecipanti, tanto che ad alcuni eventi parteciparono circa 130/150 persone,

comunque anche le altre manifestazioni raccolsero mediamente circa 50/80 presenze. Complessivamente si può calcolare che il totale stagionale raggiunse i 750/800 partecipanti,
Inoltre le partecipazioni arrivarono, oltre che dalla provincia di Cuneo, anche da Torino, Asti, Savona ed Imperia,

La formula intrapresa nel 2005/2006 si rivelò appropriata, tanto che i risultati si ripeterono anche gli anni successivi.

Dal 2007 gli eventi vennero raggruppati sotto l’attuale nome “BIKE IN VALLE, il calendario subì molte variazioni dovute all'uscita di alcuni gruppi organizzatori, quali Castellino, Marsaglia, Viola, Sale Langhe, Priero, Bagnasco, Paroldo e Sale S. Giovanni; compensate dall'entrata di nuovi gruppi quali: Roccavignale, Garessio, Quiliano, Gottasecca, Pallare, Mombasiglio, Carrù, Castelnuovo, Cortemilia, Montezemolo ecc.
Si è sempre comunque mantenuto un calendario costante di circa 10 manifestazioni annue, i risultati in termini di partecipanti si sono leggermente ridotti, le cui motivazioni non vanno ricercate nei singoli eventi ma forse prevalentemente nelle dinamiche che impongono un costante aggiornamento in termini di coinvolgimento.

Negli anni 2012 e 2013, la dimensione di Bike in Valle ha preso un indirizzo più coinvolgente, creando una pagina facebook dedicata ed una veste pubblicitaria più informatizzata, si è anche iniziato a raccogliere di dati dei partecipanti per cercare di capire le reali dimensioni di Bike in Valle.
Inoltre con la raccolta degli indirizzi mail dei partecipanti di cui si dispone ora ci ha permesso di creare una mail list di altre 400 nominativi.
Questa mail list ci permette oggi di raggiungere in modo diretto ed efficace tutti i partecipanti alle manifestazioni.



Il 2014 è stato l’anno della svolta in quanto coinvolgendo tutti i rappresentanti delle varie tappe si è riusciti a organizzare al meglio il calendario e per coinvolgere maggiormente i partecipanti ed invogliare gli iscritti a partecipare a più manifestazione sono state realizzate delle divise personalizzate che sono state omaggiate a chi ha partecipato ad almeno tre tappe delle 12 in calendario, questo ha contribuito a far sì che il numero dei partecipanti abbia raggiungento quota 1350.



La formula proposta piace sia ai partecipanti che anche ad altre realtà limitrofe tanto che il calendario è cresciuto molto fino ad arrivare nel 2017 a coprire quasi ogni weekend da maggio a settembre e contando quasi 1600 presenze.


Ci aspettiamo ancora più partecipanti alle 19 tappe del 2018!